Comune di Popoli (Pe)

Progressioni verticali personale

Comune di Popoli

Via Decondre, 103
65026 Popoli (PE)
Tel. 085 98701 - Fax 085 9870534
e-mail info@comune.popoli.pe.it
PEC: segreteria.popoli@viapec.net

Bordo destro testata
Orologio  - Comune di Popoli (PE)
Piazzetta - Comune di Popoli (PE)
Progressioni verticali personale
Home » Canali » Il Comune » Regolamenti » Personale » Progressioni verticali personale
Freccia Scura

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE COMPARATIVE PER LE PROGRESSIONI VERTICALI TRA AREE (ART. 52, C. 1-BIS, D.LGS. N. 165/2001 E ART. 13, CC. 6-8, CCNL 16.11.2022)

Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 111 del 19.07.2023

Art. 1 - Oggetto e ambito di applicazione

  1. Il presente regolamento, in conformità a quanto disposto dall'art. 52, c. 1-bis, D.Lgs. n. 165/2001, al fine di valorizzare le professionalità interne, disciplina le procedure comparative per la progressione verticale tra le aree riservate al personale di ruolo, fermo restando il possesso dei titoli di studio richiesti per l'accesso dall'esterno, e dall’art. 13, cc. 6-8, CCNL 16 novembre 2022, al fine di tener conto dell’esperienza e della professionalità maturate dai dipendenti effettivamente utilizzate dall’Amministrazione comunale, in fase di prima applicazione del nuovo ordinamento professionale introdotto con il CCNL Funzioni locali 16 novembre 2022, disciplina le procedure comparative per la progressione tra le Aree riservate al personale di ruolo, anche a coloro che hanno un titolo di studio immediatamente inferiore a quello richiesto per l’accesso dall’esterno, ma sono in possesso di un numero maggiore di anni di esperienza.
  2. Il numero dei posti per tali procedure comparative, comunque non superiore al 50% dei posti complessivi per ciascuna area, è individuato dalla Giunta Comunale nel piano triennale dei fabbisogni, confluito nel Piano Integrato Attività e Organizzazione (PIAO), e nelle sue successive modifiche.
  3. Le norme contenute nel presente regolamento costituiscono fonte per la predisposizione degli avvisi di selezione di cui al successivo art. 7.
  4. Le procedure comparative, di cui all’art. 13, cc. 6-8, CCNL 16.11.2022, possono essere attivate entro il 31 dicembre 2025.

Art. 2 - Requisiti per la partecipazione alla procedura comparativa di cui all’art. 52, comma 1-bis, D.Lgs 165/2001

  1. I requisiti di cui i candidati devono essere in possesso sono individuati, per ciascuno dei posti destinati alla progressione verticale, dalla presente disciplina e saranno specificati nei singoli avvisi di selezione.
  2. Possono partecipare alle procedure comparative i dipendenti in servizio a tempo indeterminato presso l'ente in possesso, entro il termine di scadenza di presentazione della domanda, dei seguenti requisiti:
  1. essere inquadrati nella categoria immediatamente inferiore a quella oggetto di selezione:
  • per l’Area degli Operatori Esperti (ex cat. B): inquadramento nell’Area degli Operatori (ex cat. A);
  • per l’Area degli Istruttori (ex cat. C): inquadramento nell’Area degli Operatori Esperti (ex cat. B);
  • per l’Area dei Funzionari o Elevata Qualificazione (ex cat. D): inquadramento nell’Area degli Istruttori (ex cat. C);
  1. essere in possesso del titolo di studio richiesto per l'accesso dall'esterno per il profilo per il quale è indetta la selezione, secondo quanto previsto dal comma 4 del successivo art. 3;
  2. aver conseguito, negli ultimi tre anni di servizio, una positiva valutazione della Performance Individuale complessiva non inferiore a 60/100;
  3. non aver subito provvedimenti disciplinari.

Art. 3 - Requisiti per la partecipazione alla procedura comparativa di cui all’art. 13, commi 6-8, CCNL 16.11.2022

  1. I requisiti di cui i candidati devono essere in possesso sono individuati, per ciascuno dei posti destinati alla progressione verticale, dalla presente disciplina e saranno specificati nei singoli avvisi di selezione.
  2. I candidati devono aver acquisito, negli ultimi tre anni di servizio, una positiva valutazione della Performance Individuale complessiva non inferiore a 60/100;
  3. I candidati non devono essere stati oggetto di alcun provvedimento disciplinare;
  4. Possono partecipare alle procedure comparative i dipendenti in servizio a tempo indeterminato presso l'ente in possesso, entro il termine di scadenza di presentazione della domanda, dei requisiti di cui alla Tabella C del CCNL 16.11.2022 che si riporta di seguito:

Progressione tra Aree

Requisiti

da Area degli Operatori

ad Area degli Operatori Esperti

  1. assolvimento dell’obbligo scolastico e almeno 5 anni di esperienza maturata nell’Area degli Operatori e/o nella corrispondente categoria del precedente sistema di classificazione

da Area degli Operatori Esperti

ad Area degli Istruttori

  1. Diploma di scuola secondaria di secondo grado e almeno 5 anni di esperienza maturata nell’Area degli Operatori Esperti e/o nella corrispondente categoria del precedente sistema di classificazione;

oppure

  1. assolvimento dell’obbligo scolastico e almeno 8 anni di esperienza maturata nell’Area degli Operatori Esperti e/o nella corrispondente categoria del precedente sistema di classificazione

da Area degli Istruttori

ad Area dei Funzionari e dell’Elevata Qualificazione

  1. laurea (triennale o magistrale) e almeno 5 anni di esperienza maturata nell’Area degli Istruttori e/o nella corrispondente categoria del precedente sistema di classificazione;

oppure

  1. Diploma di scuola secondaria di secondo grado e almeno 10 anni di esperienza maturata nell’Area degli Istruttori e/o nella corrispondente categoria del precedente sistema di classificazione;

 Art. 4 - Procedura comparativa

  1. La procedura comparativa intende valutare per ciascun candidato:
  1. la performance o il risultato individuale nel triennio precedente la selezione (la performance o il risultato devono essere comunque positivi).
  2. il possesso del titolo di studio e/o titoli professionali ulteriori rispetto a quelli previsti per l’accesso.
  3. il numero e la tipologia di incarichi rivestiti dal candidato all’interno dell’ente e/o all’esterno.
  1. A ciascuno di tali elementi di valutazione deve essere attribuito un peso percentuale non inferiore al 20%, ai sensi dell’art. 13, comma 7, CCNL 16.11.2022.
  2. Il punteggio massimo complessivo dato dalla somma delle valutazioni di cui ai punti a), b) e c) precedenti è pari a 100 punti.
  3. Il punteggio massimo complessivo riservato alla valutazione positiva della performance o del risultato (a) conseguita dal candidato nel triennio precedente la selezione (media delle tre valutazioni), è di 40 punti, ripartiti come segue:

media valutazione performance

punteggio

Da 60 a 64

25

Da 65 a 69

27

Da 70 a 74

29

Da 75 a 79

31

Da 80 a 84

33

Da 85 a 89

35

Da 90 a 94

37

Da 95 a 99

39

100

40

  1. Il punteggio massimo complessivo riservato alla valutazione di titoli professionali e di studio ulteriori rispetto a quelli previsti per l’accesso (b) è di 30 punti. La valutazione dei titoli è effettuata dalla Commissione esaminatrice sulla base dei seguenti criteri generali:
  • Titolo di studio Laurea (max 20 punti) così suddivisi:
  • fino a 90: punti 5
  • da 90 a 105: punti 11,40
  • da 106 a 110 e lode: punti 20,00
  • Titolo di studio Diploma di Scuola Secondaria di II grado 15 punti;
  • Titolo di studio Assolvimento dell’obbligo scolastico 5 punti.
  • Ulteriori titoli professionali (max 10 punti) così suddivisi:
  • Master post laurea punti 5
  • Abilitazione professionale punti 2
  • Corsi di aggiornamento professionali e di formazione punti 1
  • Competenze informatiche punti 1
  • Idoneità procedure concorsuali punti 1
  1. Il punteggio massimo complessivo riservato alla valutazione degli incarichi svolti dal candidato, appartenente al Settore di riferimento, è di 30 punti. La valutazione degli incarichi è effettuata dalla Commissione esaminatrice sulla base dei seguenti criteri generali:
  • Incarichi di Elevata Qualificazione (ex Responsabilità del Servizio), art. 107 D.Lgs 267/2000, per almeno 3 anni punti 15
  • Specifiche Responsabilità (per almeno 3 anni), art. 84 CCNL 16.11.2022 punti 10
  • Incarichi di Responsabile Unico del Procedimento (RUP), ex art. 31 D.Lgs 50/2016, max punti 5 (n. 1 punto per ogni incarico conferito)

Art. 5 - Commissione esaminatrice

  1. La valutazione dei candidati è effettuata da una Commissione esaminatrice formata da tre componenti, nominata dal Funzionario di Elevata Qualificazione del Servizio Personale, in conformità a quanto previsto dal presente regolamento (e in particolare dall’art. 4), nonché dalla vigente disciplina sull'ordinamento degli uffici e dei servizi e norme sul reclutamento del personale.
  2. La Commissione di cui sopra sarà presieduta dal Funzionario di Elevata Qualificazione del Servizio Personale.

Art. 6 - Avviso di selezione

    1. Ogni ulteriore disposizione di dettaglio relativa alla procedura comparativa e alle comunicazioni rivolte ai candidati sarà contenuta nell'apposito avviso approvato con determinazione del Responsabile del servizio personale.
    2. L’Amministrazione può riservarsi, per motivate esigenze e con apposito provvedimento, di modificare, prorogare i termini o revocare l'avviso di selezione. 

Art. 7 - Graduatoria

  1. La graduatoria di merito dei candidati è formata secondo la votazione complessiva riportata da ciascun candidato, sommando i punteggi riportati nella valutazione della performance, dei titoli e degli incarichi.
  2. In caso di parità, costituirà titolo di preferenza la maggior anzianità di servizio presso l'ente e/o in altri enti, in subordine, la maggior anzianità di servizio nella categoria immediatamente inferiore a quella oggetto di selezione. In caso di ulteriore parità, costituirà titolo di preferenza la maggior età anagrafica.
  3. Le graduatorie hanno valore solo per la procedura di riferimento e sono utilizzate esclusivamente per i posti messi a selezione senza possibilità alcuna di ulteriore scorrimento, a esclusione di contestuale rinuncia del vincitore.

Art. 8 - Rinvio

  1. Per quanto non espressamente previsto nel presente regolamento, si rinvia alla vigente disciplina dell'ordinamento degli uffici e servizi e alle norme sul reclutamento del personale di questo ente, in quanto applicabili e compatibili.

Art. 9 - Entrata in vigore

  1. Il presente regolamento entra in vigore con l'esecutività della deliberazione di Giunta Comunale che lo approva.
Logo Accessibilità
Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql

Il portale del Comune di Popoli (PE) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Popoli (Pe) è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.