Comune di Popoli (Pe)

Banca del Tempo

Comune di Popoli

Via Decondre, 103
65026 Popoli (PE)
Tel. 085 98701 - Fax 085 9870534
e-mail info@comune.popoli.pe.it
PEC: segreteria.popoli@viapec.net

Bordo destro testata
Orologio  - Comune di Popoli (PE)
Piazzetta - Comune di Popoli (PE)
Banca del Tempo
Home » Canali » Il Comune » PROGETTO R » Banca del Tempo
Freccia Scura

   logo Banca del Tempo Popoli        Banca del Tempo di Popoli                                                 

Cos’è la Banca del tempo?

È un certo numero di persone che si mettono insieme, si contattano per scambiare servizi e saperi d’ogni tipo e attuano l’aiuto basato sull’azione di reciprocità (dare, ricevere e ricambiare) e che hanno il piacere di apprendere qualcosa che hanno sempre desiderato, la volontà di dare parte del proprio tempo e di mettere le proprie capacità al servizio della comunità. È una delle attività proposte dal Progetto R ed è rivolta a tutti i cittadini di Popoli e dei comuni limitrofi.

A che serve la Banca del Tempo?

A valorizzare le capacità e il sapere, le tradizioni e le culture che non hanno valore di mercato. A conoscere la gente del proprio luogo e a recuperare il rapporto sociale alla pari, basato sulla relazione di reciprocità e solidarietà.

Come funziona la Banca del Tempo?
È un sistema di reciprocità indiretta. Chi offre un’ora del suo tempo ad un altro può ricevere un servizio da chiunque faccia parte del gruppo. L’azione di reciprocità è alla pari: tutti i servizi scambiati all’interno della Banca del Tempo hanno pari dignità. Non circola nessuna forma di denaro. Il debito-credito è registrato sul conto di ogni socio. Non esistono interessi passivi o attivi. Vige la massima trasparenza sui conti dei soci.

Qual è il fine sociale della Banca del Tempo?

Costituire una comunità solidale, una relazione sociale ed un beneficio economico senza l’intermediazione del denaro. Anche la collettività può ricevere sostegno dalla Banca del Tempo.

Vieni a conoscerci...

immagine banca del tempo
La vera ricchezza di un paese sono le ore che ciascuno va a donare alla sua comunità. François Terris
                                                   
La nostra realizzazione come essere umani non ha bisogno di essere condizionata dal denaro. L’idea che sta alla base di una BdT non è quella di promuovere articoli o servizi, bensì l’aiuto reciproco al fine del raggiungimento di un senso di vita superiore, mediante la comprensione e lo scambio giusto. In un periodo in cui il denaro è collocato in testa, sosteniamo che è possibile rimpiazzare la competizione sterile, il lucro e la speculazione, con la reciprocità tra le persone. Crediamo che le nostre azioni, prodotti e servizi possano rispondere a norme etiche ed ecologiche prima che ai dettami del mercato, al consumismo e alla ricerca del beneficio a corto termine. Gli unici requisiti per essere membro della BdT sono: credere nella validità del sistema, ovviamente, accettarne i principi con la sottoscrizione dello Statuto, che esplicita le finalità di questa associazione e del Regolamento, che ne regola il funzionamento interno. Ogni membro è l'unico responsabile dei suoi atti, prodotti e servizi.
Appartenere a un gruppo non implica alcun vincolo di dipendenza, nel rispetto dei principi vigenti nella BdT.

Come funziona una Banca del Tempo
Presso la Bibliomediateca Comunale sarà istituito uno Sportello BdT al quale potranno rivolgersi gli interessati per avere informazioni riguardanti l'adesione al sistema, e dove si effettueranno le operazioni necessarie al suo funzionamento, come potrete comprendere leggendo oltre.
Presso lo Sportello BdT il futuro socio fornirà i suoi dati anagrafici ed offrirà un'idea precisa delle sue competenze, di ciò che sa fare e che può quindi offrire come servizio ad un altro socio; informerà l'addetto allo sportello anche di ciò che vorrebbe ricevere. Saper dare è tanto importante quanto saper chiedere. L'aggregazione delle offerte e delle richieste di tutti i soci formerà un foglio informativo dal quale, di volta in volta, ognuno potrà attingere le cose che vorrebbe ricevere o aggiungere nuove offerte. Tutti potranno disporre dei nomi, dei numeri di telefono, delle informazioni circa le attività e la disponibilità dei soci in fasce giornaliere ed orarie. Dopo aver letto e sottoscritto lo Statuto ed il Regolamento della BdT ed aver versato una quota di partecipazione annuale per l'assicurazione contro danni a terzi ed infortuni a titolo precauzionale, l'utente sarà socio e correntista, cioè provvisto di un conto corrente, sul quale risulterà il monte ore relativo alle prestazioni donate o ricevute (Es. +2 ore/–2 ore). Il sistema segue il principio della reciprocità indiretta, ovvero se qualcuno offre da una parte, ci deve essere qualcuno che riceve dall'altra, ma se io oggi offro ad una persona, non è detto che riceverò necessariamente da lei. Ecco perché si chiama “indiretta”. Ogni correntista disporrà anche un libretto degli assegni composto di due tagliandi. Alla fine di ogni prestazione uno di questi due tagliandi, attestante il valore del bene (equivalente al monte ore impiegato per il servizio), sarà staccato dal blocchetto di chi ha ricevuto la donazione, dato come attestazione all'offerente del servizio, il quale provvederà, nel suo interesse, a depositarlo presso lo Sportello BdT per l'aggiornamento della contabilità dei conti di ciascuno. Il sistema BdT parte con un gruppo di amministrazione per il coordinamento e la gestione delle attività, ma annualmente sarà sottoposto a votazione e nomina, per garantire un rinnovo dell'organico ed assicurare massima trasparenza. Periodicamente sarà stampato un bollettino OFFERTE - RICHIESTE che sarà messo a disposizione dei soci. Le Banche del Tempo sono sistemi di scambio presenti nelle comunità di cittadini a livello internazionale. Non esiste un modello di riferimento, in quanto ogni realtà associativa risponde a specifiche peculiarità socio-culturali. Ci sono però punti in comune: gli obiettivi, la reciprocità indiretta, il senso del locale, l'unità di conto (simbolica o temporale), la contabilità credito-debito, gli strumenti operativi minimi e la mediazione delle controversie al posto del giudizio, l'informazione comune e la trasparenza, ed ovviamente, nessuna circolazione di denaro nelle azioni di reciprocità effettuate dai soci.
Ricordiamo che la banca del tempo non fa parte dell'economia di mercato, appartiene alla sfera della solidarietà e reciprocità, aiuta a rivelare talenti e capacità nascoste. Non prevede obblighi se non quelli del rispetto del regolamento interno e della privacy riguardo le informazioni personali dei soci.
Il sistema serve a creare legami ma non garantisce circa la qualità dei servizi prestati, che ognuno, nel rispetto dell'azione di reciprocità, avrà interesse a curare. Non sussistono obblighi relativi alla disponibilità del proprio tempo ed alla scelta della persona a cui offrire il proprio servizio, l'azione è libera e volontaria. Il correntista è altrettanto libero di terminare il rapporto di collaborazione con la BdT, preoccupandosi di azzerare preventivamente il suo conto. Sarà prevista una quota massima, parallelamente in debito ed in credito, che non si potrà oltrepassare, così da garantire omogeneità ed equità.

Per maggiori informazioni scrivete a: biblioteca@comune.popoli.pe.it o chiamate lo 0859870511



 

Logo Accessibilità
Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql

Il portale del Comune di Popoli (PE) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Popoli (Pe) è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.