Comune di Popoli (Pe)

Mediateca

Comune di Popoli

Via Decondre, 103
65026 Popoli (PE)
Tel. 085 98701 - Fax 085 9870534
e-mail info@comune.popoli.pe.it
PEC: segreteria.popoli@viapec.net

Bordo destro testata
Campanile
Centro storico - Comune di Popoli (PE)
Mediateca
Home » Canali » Il Comune » Regolamenti » Affari Sociali » Mediateca
Freccia Scura

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MEDIATECA

approvato con delibera C.C. 4 del 14/01/2003

Articolo 1
È istituita la mediateca presso i locali del Comune di Popoli, con la collaborazione di Provincia di Pescara, Comunità Montana Maiella Morrone Zona L e Comune di Popoli, ai sensi della legge 285/1997 “disposizioni per la promozione di diritti e di opportunità per l'infanzia e l'adolescenza” ed altre normative.

Articolo 2
Le finalità della Mediateca sono le seguenti:
- quella di incentivare, attraverso l'uso dell'informatica e delle potenzialità multimediali ad essa connesse, la formazione, la qualificazione e l'aggiornamento dei cittadini; la promozione l'organizzazione e animazione di attività di ricerca e di divulgazione aventi carattere multidisciplinare.
- Coinvolgere attivamente i giovani del territorio offrendo opportunità di utilizzo costruttivo di parte del proprio tempo libero,attraverso l'utilizzo di vari e nuovi linguaggi espressivi, comunicativi ed informatici: biblioteca, videoteca, strumenti e supporti informatici e telematici specifici (Internet , Videoconferenze).
- Sviluppare nuovi percorsi comunicativi utilizzando strumentazioni altrimenti "alienanti ed isolanti",in una prospettiva di possibile auto-realizzazione creativa anche dal punto di vista professionale e lavorativo:educazione al corretto utilizzo del linguaggio informatico e telematico, costruzione di ausili didattici e culturali vari , archiviazione ottica ed altre commesse (telelavoro) per conto di enti pubblici e privati del territorio, sviluppo di idee innovative ed associative (imprenditoria giovanile, cooperazione sociale), con reali possibilità future di integrazione lavorativa anche di giovani in situazione di svantaggio sociale. Funzione di Informagiovani e di supporto per le diverse problematiche scolastiche e lavorative.
- L'area scolastica e educativa in genere potrà trovare nei servizi offerti dalla Mediateca non solo l'erogazione di corsi ed attività formative, ma potrà usufruire di ulteriore supporto per gli insegnamenti dell'informatica.

Articolo 3
Il materiale informatico acquistato dalla Comunità Montana è di proprietà esclusiva dell’ente ed è concesso in comodato d’uso al Comune di Popoli. Il materiale acquistato dalla Provincia di Pescara è regolato da una apposita convenzione tra l’ente e il Comune di Popoli.
Per il corretto funzionamento della Mediateca, il Comune di Popoli e l'ente co-gestore Comunità Montana, come da Accordo di Programma provinciale per l’attivazione del 11° piano per l’infanzia e l’adolescenza si impegneranno a (L. 285/1997):
Compiti dell’ente co-gestore Comunità Montana Maiella Morrone zona L:
- metterà a disposizione consulenza ed assistenza tecnica, coordinamento e supervisione del materiale informatico acquistato dall'ente del quale esiste un verbale di consegna al Comune di Popoli.
- si occuperà della progettazione, promozione e supporto delle attività da organizzare nell’ambito della Mediateca, in collaborazione con il Comune e le eventuali associazioni coinvolte.
Compiti del Comune di Popoli:
- predisporrà tutti i supporti di gestione: corrente elettrica, riscaldamento, telefono, internet, pulizia locali, etc.;
- si impegnerà a stipulare tutte le assicurazioni necessarie: assicurazione c/terzi, assicurazione delle attrezzature informatiche;
- il personale che svolgerà la funzione di operatore nella Mediateca sarà messo a disposizione dal Comune di Popoli o in mancanza, dall’ente co-gestore dietro corrispettivo del Comune.

Articolo 4
Al fine di migliorare l'efficienza e la funzionalità dei servizi offerti da questa Mediateca e contestualmente tutelare l'esigenze degli utenti si riportano di seguito alcune disposizioni interne a cui tutti dovranno attenersi:
a) la Mediateca è aperta al pubblico secondo un orario fissato e reso pubblico periodicamente. La Mediateca potrà essere chiusa al pubblico per tempi determinati quando debba provvedersi alla revisione del patrimonio strumentale presente, a servizi di manutenzione ed ogni qualvolta particolari esigenze tecniche sconsiglino o impediscano la fruibilità dei servizi.
b) prima di entrare nei locali della Mediateca l'utente può essere invitato a depositare presso il personale addetto all'ingresso borse, cartelle o altri oggetti che per la loro natura non siano consentiti.
Chi accede alla Mediateca deve esibire al personale addetto la carta d'identità o altro documento equipollente e firmare il registro di entrata.
c) Nei locali della Mediateca è rigorosamente vietato a tutti: parlare ad alta voce, disturbare gli altri utenti e di tenere un comportamento non rispondente al luogo;
entrare o trattenersi nelle sale o negli altri luoghi di libero accesso al pubblico per semplice passatempo o per fini estranei all'attività della Mediateca;
introdurre floppy disk, programmi, nastri, supporti magnetici e, in genere, software di qualsiasi genere e natura, senza la preventiva ed obbligatoria autorizzazione del personale responsabile della struttura;
manipolare o utilizzare i beni o gli strumenti della Mediateca per fini diversi da quelli per cui si è ottenuta l'autorizzazione all'uso;
effettuare copie, anche parziali, del software e, in generale, del materiale messo a disposizione dalla Mediateca;
accedere nelle sale o nei luoghi non espressamente riservati al pubblico;
trattenersi nei locali oltre il periodo espressamente previsto per l'accesso.
d) Chiunque trasgredisca le norme dettate dal presente Regolamento o dalle norme di buon funzionamento della Mediateca o, comunque, ne turbi la quiete o il naturale funzionamento può essere escluso, temporaneamente o definitivamente, dalla frequenza della medesima. Salva ogni responsabilità civile o penale, chi si rende colpevole di sottrazione o, intenzionalmente, di guasti o manomissioni nei riguardi della Mediateca, commetta altre gravi mancanze nei locali della stessa, o utilizzi le attrezzature per compiere atti ritenuti illeciti, viene, con provvedimento del responsabile della struttura, escluso temporaneamente o definitivamente dall'accesso alla stessa.
I nomi degli esclusi saranno indicati in un avviso affisso all'albo della struttura.
e) L'accesso alla Mediateca dovrà essere prenotato dall'abbonato, il quale dovrà indicare al responsabile della struttura il servizio del quale intende usufruire.
La prenotazione, oltre che di persona, potrà essere effettuata, per giorno e fascia oraria, anche via fax.
Il responsabile della Mediateca provvederà a soddisfare le prenotazione in relazione alla necessità di contemperare le esigenze degli altri utenti e quelle dei servizi.
f) Il tipo di servizio che potrà essere prestato al singolo utente è limitato dalla necessità di contemperare le esigenze degli altri utenti e quelle dei servizi.
Nessun utente potrà uscire dalla Mediateca senza avere restituito le opere ricevute in consultazione o i beni utilizzati.
È data facoltà al responsabile della struttura, se giustificate ragioni lo impongano, di chiedere una verifica del tipo di utilizzo delle risorse messe a disposizione dalla struttura e dello stato delle stesse.
Chi ha ricevuto un’opera o un bene in uso può ottenere tuttavia, all'atto della cessazione del turno di accesso, che esso sia temporaneamente tenuto a sua disposizione per il turno successivo di prenotazione, dando ampia discrezionalità in merito al responsabile della struttura.
g) In nessun caso sarà ammesso o autorizzabile il prestito di beni o strumenti della Mediateca agli utenti individuali.
h) È permesso solo in casi eccezionali e straordinari, su motivata proposta del Responsabile e specifica autorizzazione del Sindaco o dell'Assessore delegato di concerto con il coordinatore delle mediateche della Comunità Montana il prestito di materiale documentario o strumenti della Mediateca solo ad organizzazioni aventi fini culturali e educativi, università, scuole, enti locali, comunità ed associazioni senza scopo di lucro. Tale servizio di prestito e consultazione è volto nel previsto orario di apertura della Mediateca. Il materiale sarà consegnato solo dietro presentazione della prescritta autorizzazione e di un apposito modulo di richiesta, reperibile presso la Mediateca. La durata del prestito sarà determinata in relazione al tipo di beni e dal loro uso: in ogni caso non potrà superare i quindici giorni.
Il responsabile dell'ente che riceve un bene in prestito deve controllarne l'integrità e lo stato di conservazione e far presente immediatamente al personale addetto, a proprio discarico, le mancanze ed i guasti in essa eventualmente riscontrati.
Il materiale deve essere riconsegnato in buono stato, nelle condizioni in cui lo si è ricevuto. È fatto obbligo di segnalare guasti o inconvenienti di funzionamento per permettere il ripristino dei materiali a beneficio degli utenti. A tal fine, per ogni eventuale prestito nelle modalità sopra descritte, sarà richiesta la sottoscrizione di un'apposita liberatoria che specifichi gli eventuali risarcimenti previsti per i relativi danneggiamenti del bene materiale dato in prestito.
i) Il materiale danneggiato o perduto dovrà essere reintegrato dall'utente con altro esemplare della stessa fattura tecnica o edizione o, se questo non si trovi in commercio, al versamento di una somma equivalente al suo valore di mercato o a quello determinato, secondo i parametri di mercato, dal responsabile della Mediateca. La somma introitata sarà destinata all'acquisto dello stesso bene (o di bene equivalente per funzionalità) o, in caso di impossibilità, all'acquisto di altro bene necessario alla Mediateca.
Trascorsi inutilmente trenta giorni dall'invito suddetto, l'ente viene escluso a tempo indeterminato dall'uso della Mediateca ed il legale rappresentante citato dinanzi all'autorità giudiziaria.
In ogni caso il richiedente si impegna a utilizzare il bene avuto in prestito con ogni cura e ad effettuare la riconsegna il giorno successivo all'utilizzazione e, comunque, entro la data stabilita, pena la sospensione dai servizi della Mediateca.
A norma di legge (L. 22 aprile 1941, n. 33, sul diritto d'autore, e L. 20 luglio 1985, n. 400, norme in materia abusiva duplicazione, integrate dal DPR n. 518/92, ecc.) è vietato riprodurre materiali audiovisivi o programmi software.
I materiali audiovisivi presi in prestito dovranno essere utilizzati con finalità meramente culturali e didattiche e non potranno essere proiettati in pubblico senza le necessarie autorizzazioni.
j) Allo scopo di agevolare il pubblico nell'uso della Mediateca la stessa potrà mettere a disposizione dei frequentatori una guida che informi sulla consistenza delle raccolte in essa conservate, sui suoi servizi e sulle norme che la regolano.
k) La Mediateca Comunale può essere oggetto di donazioni pubbliche e private. In caso di consistenti ed importanti donazioni private spetta al Responsabile comunicare alla Amministrazione la volontà del donatore, la natura e la consistenza della donazione e di concerto con la Comunità Montana, gli eventuali limiti o condizioni posti dal donatore, esprimendo un giudizio sulla convenienza o meno della stessa.
L'Amministrazione dà il proprio parere sulla sua accettazione o meno e sull'eventuale accoglimento di limiti, condizioni e richieste poste dal donatore.
Dell'avvenuta donazione si redige apposito verbale ed inventario, che verrà sottoscritto dal Capo dell'Amministrazione o suo delegato, dal donatore e dal Responsabile della Mediateca.
l) Il responsabile della Mediateca decide sulla accettazione delle donazioni di modesta entità dandone comunicazione motivata al Sindaco,al coordinatore della Mediateca ed all'Assessore delegato. Queste donazioni saranno registrate tra le opere d'ingresso a nome del donatore.
m) Le pubbliche donazioni vengono introitate automaticamente dalla Mediateca. Quelle di opere singole da parte dei privati vengono lo stesso prese in carico automaticamente se considerate significative dal responsabile della Mediateca.
n) L'utilizzo delle attrezzature della Mediateca può essere regolamentato da un tariffario per sostenere e concorrere alle spese vive della struttura, che si allega al presente regolamento e che può essere di volta in volta variato a seconda delle esigenze della stessa.

IMPOSTAZIONE TECNICA DELLA MEDIATECA
Articolo 5
La Mediateca sarà fornita dei seguenti documenti:
- Schedario dei beni strumentali;
- Registro cronologico d'ingresso delle opere o dei titoli multimediali;
- Schedario delle manutenzioni e degli aggiornamenti;
- Registro cronologico d'ingresso e d'uscita degli utenti;
- Registro presenze di supervisione e coordinamento effettuato dal responsabile coordinatore delle Mediateche o da un suo delegato dall’ente co-gestore Comunità Montana Maiella Morrone.

Articolo 6
Per quanto non previsto nel presente Regolamento, si applicano, le norme generali vigenti in materia.

Logo Accessibilità
Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql

Il portale del Comune di Popoli (PE) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con il CMS ISWEB ®

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Popoli (Pe) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it